Tutti dentro – Concorso interno a 1400 posti per Vice Ispettori della Polizia di Stato

L’ANIP – ITALIA SICURA ribadisce con forza che il concorso non deve essere annullato. Il Dipartimento di P.S. ora più che mai ha il dovere di garantire Tutti coloro che si sono onestamente sottoposti alle selezioni concorsuali.

Tutti i 1875 idonei dovranno partire per il corso a prescindere dei posti messi al bando.

A tal proposito si ricorda l’allargamento dei posti per il concorso dei Vice Ispettori del 1992 a tutti i 1050 vincitori idonei con l’invio al IV corso dei 700, come da bando, e degli altri 350 non vincitori ma idonei al V corso.

Giova anche ricordare che la carenza organica del ruolo Ispettori oggi è di circa 12.000 unità o poco più pertanto nulla è impossibile non essendo vietato.

Non una sconfitta per la Polizia di Stato tutta ma la vittoria del tanto “decantato” merito.

Bene ha fatto il Capo della Polizia ad Istituire una ulteriore Commissione di verifica se questa ha effettivamente il compito di dare certezza giuridica a coloro che non sono risultati vincitori e nello stesso tempo diretta a garantire i vincitori.

Vengano riconosciuti quindi i meritevoli e vengano rivalutati TUTTI gli elaborati dei concorrenti che si sono sentiti ingiustamente esclusi, rivalutazione che dovrà essere effettuata da parte della Commissione nominata con decreto per il concorso de quo e non dalla Commissione di verifica.

Il Segretario Generale Federale Nazionale
Flavio TIZI

Scarica il comunicato ufficiale

 

Lascia un commento

Comments (1)

[…] del 13 e 24 gennaio u.s. dal titolo “Lettera aperta al Capo della Polizia” e “Tutti dentro” e in […]